S&S Club Italia
Il sito delle barche Sparkman & Stephens in Italia
  User Name:
 
  Password:
 
  Password dimenticata ?
 
   
 
   
 
   
  Registrazione
  Homepage Forum
  Lista Iscritti
  Regolamento del Forum
  S&S Club Italia
 
 
1 . 
  Manutenzione - impala 35
 
 
 
29 Dicembre 2017 - 08:11
#1
 
  galiote Registrato il: 16 Dicembre 2017
Posts: 6
 
  impala 35  
  caro Pampero,
ho rilevato dall'amico Massimo l'Impala 35 " Procellaria",dopo un anno in acqua non c'è nessun segno di osmosi ( finora ho posseduto barche in AG4MC e non pratico la plastica) è il caso di pelare la carena ed applicare il trattamento antiosmosi o se ne può fare ancora a meno?, cordialità.... a.g.
 
     
 
 
     
 
 
     
 
 
     
 
 
05 Gennaio 2018 - 08:33
#2
 
  pampero Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 22
 
 
Ciao Galiote,
la cosa migliore ora sarebbe fare un'esame dell'umidità dello scafo. Se rientra nei parametri significa che quella barca non ha nessuna traccia di osmosi, quindi io non farei proprio niente. Se ora fai un trattamento anche preventivo tipo quello della International, che non necessita di rimuovere il gel-coat, poi sei schiavo di doverlo ripetere ogni 5-7 anni. Io starei a guardare come si comporta l'umidità con uno skinder, e farei qualche azione solo se l'umidità dello scafo sale oltre la soglia di guardia.


Ciao e buon vento,
Giulio
 
     
 
 
05 Gennaio 2018 - 17:50
#3
 
  Galiote Registrato il: 16 Dicembre 2017
Posts: 6
 
 
Caro Giulio, grazie infinite; immaginavo che il cantiere mi avesse consigliato a priori un intervento che forse potrei evitare,a vela si comporta magnificamente bene,peccato soltanto che non sia di alluminio........... grazie di nuovo, farò eseguire il test consigliato, b. vento.
 
     
 
 
05 Gennaio 2018 - 18:54
#4
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 74
 
 
Ciao Ragazzi,

a volte i cantieri consigliano lo scudo episodico non con cattive intenzioni ma più' per "stare dalla parte della ragione", vero pero'' e' quello che dice Giulio, se non necessario e' quasi dannoso.

Capita che le vecchie barche abbiano problemi di osmosi, ma non a tutte e a barche di certi cantieri assai di rado, tra i quali certamente citerei Alpa e CN71, e comunque bisogna anche considerare che su queste barche (intendo le barche di S&S, costruite secondo le loro specifiche), non in sandwich e con spessori ignoti alle barche di altri designers ed epoche, l'osmosi e' una cosa da curare ma non da fasciarsi la testa.

Per quanto riguarda le caratteristiche, poi, l'Impala e' una barca particolarmente fortunata, perché' disegnata non seguendo dei regolamenti di regata o delle specifiche dettate dai ratings, ma una specifica richiesta da parte di un cantiere che voleva un 35 piedi particolarmente performante e comodo, la cui costruzione e' poi stata eseguita senza lesinare su costi/qualita', il risultato e' una barca che ancora dopo 40 e passa anni fa girare la testa e che non teme concorrenza quando si parla di "marinita'".

Sull'alluminio concordo per alcuni aspetti, ma per altri un pó' meno, se non mantenuto (e controllato) alla perfezioni può' aprire il fianco (in senso non solo figurato...) a brutte sorprese.

Un caro saluto a tutti!

matteo (S&S Swan 47 Vanessa)
 
     
 
 
 
1 . 
 
Argomenti : 67 Posts : 269 Iscritti: 117 Online: 0