S&S Club Italia
Il sito delle barche Sparkman & Stephens in Italia
  User Name:
 
  Password:
 
  Password dimenticata ?
 
   
 
   
 
   
  Registrazione
  Homepage Forum
  Lista Iscritti
  Regolamento del Forum
  S&S Club Italia
 
 
1 . 
  Regate - Raduni - Rolex Middle Sea Race
 
 
 
20 Luglio 2010 - 11:20
#1
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
  Rolex Middle Sea Race  
 

Cari armatori, anche quest'anno Zizanie parteciperà alla RMSR che partirà da Malta il 23 ottobre.


 Consapevole della scarsa rilevanza della notizia, apro questo argomento nella speranza di coinvolgere qualche altro armatore alla partecipazione con la propria S$S. Inoltre vi informo che Zizanie è alla ricerca di un nuovo equipaggio per la RMSR, chi fosse veramente interessato alla regata si proponga. 


Ovviamente requisito fondamentale è quello di avere preparazione sufficiente, meglio se come bowman.


Dai ragazzi usciamo dal "salotto buono" in fondo dovunque andiamo, se non proprio temuti sia almeno rispettati e da molti ammirati.


Buon S$S a tutti, Zizanie

 
     
 
 
22 Ottobre 2010 - 22:44
#2
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
Caro Bruno,

in c...alla balena!!!

Attendiamo il tuo rientro per sapere come e' andata, e ovviamente vedere qualche foto della regata!

Buon S&S!

Matteo (Swan 38 Only You)
 
     
 
 
22 Ottobre 2010 - 22:49
#3
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
...e per chi desidera seguire Bruno con la sua Zizanie (altre barche S&S non mi pare ce ne siano!), ecco il link:

http://www.rolexmiddlesearace.com/tracker/index.cfm#tracker

Buon S&S!

Matteo (Swan 38 Only You)
 
     
 
 
24 Ottobre 2010 - 11:51
#4
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Ho visitato il sito, portando il cursore sulla flotta vengono individuate tutte le barche e ho trovato Bruno, mentre nella pagina "results" ci sono tutti i tempi ai vari start point.
Buon vento Zizanie.
 
     
 
 
27 Ottobre 2010 - 20:21
#5
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Bruno e il suo equipaggio hanno superato Pantelleria con un vento in poppa di 30 kn.
15 imbarcazioni si sono ritirate
La maggiorparte dei quarta naviga verso Malta.

Buon S&S
 
     
 
 
27 Ottobre 2010 - 20:26
#6
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Forza Bruno ti seguo tanto col pensiero sono li con voi.Tu e il tuo equipaggio mi rendete ancora più orgogliso d'essere il felice armatore di un'alpa 42 by S&S.
 
     
 
 
22 Novembre 2010 - 12:06
#7
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
 
ao Eros un saluto a te, a Matteo e a tutta la comunità. Mi rifaccio vivo cn voi dopo molto tempo, ma è che non ho ancora digerito i fatti della RMSR. Mi riferisco all'imperdonabile pasticcio della tratta Messina/Stromboli, ad 1/3 diregata che ha condannato Zizanie alle retrovie dopo aver dimostrato grande forma passando la porta di Messina al 7° posto in ORC e 10° in IRC in 4° classe, ma sopratutto ad un passo da THREE SISTERS, il First 40,7 che poi vincerà l'ORC, e davanti a ad altre come Tangaroa che finirà 3°in IRC. Onore ai vincitori. A proposito Matteo, c'era un'altra S&S era Monomotapa un SWAN 46, ma fino a Messina erano dietro anche loro. Poi il disastro per un'pasticcio del timoniere e sotto un temporale lo spi asimmetrito si spezza in 2 strappando la penna, mettiamo su il simmetrico ma non ci stà, vele bianche fino a stromboli... e molte ore di ritardo; ma il peggio di noi lo abbiamo dato nella tratta successiva quella da Stromboli alle Egadi... un vero Harakiri, puntare su Palermo è stata una scelta fallimentare, ed questo il rospo che non riesco a metabolizzare. mi fermo qui per non annoiarvi. buon S$S a tutti. Zizanie
 
     
 
 
22 Novembre 2010 - 12:46
#8
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
Caro Bruno,

avevo letto i resoconti, mi spiace...

Non confondiamo l'oro con il piombo, quello Swan non e' un disegno Sparkman & Stephens...!

Buon S&S a tutti!

Matteo
 
     
 
 
22 Novembre 2010 - 15:02
#9
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
 
ok ok mattè, adesso mi spiego come mai fosse dietro... eh eh . w i swan, ma solo quelli buoni. zizanie
 
     
 
 
22 Novembre 2010 - 15:04
#10
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
ops, speriamo che i poveri e malcapitati armatori di Swan non DOC non leggano questo Forum...!!!

Buon S&S a tutti!!!

Matteo
 
     
 
 
22 Novembre 2010 - 20:01
#11
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Ciao Bruno bentornato sul forum, non privarci mica delle foto!!
 
     
 
 
23 Novembre 2010 - 23:34
#12
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
 
Appena ce le avrò le invierò a Matteo, me le stanno mandando da Malta e anche alcuni ragazzi ( si fa per dire, siamo tutti over 50 ) del mio equipaggio.
Eros mi chiedeva di raccontare qualcosa della regata...
La rivedo continuamente, come in un disco rotto, ma è che si ferma a Messina. Dite che è grave?
Comunque credo proprio che non parteciperò più ad altre RMSR
BUON S$S A TUTTI, Zizanie
l

 
     
 
 
24 Novembre 2010 - 19:57
#13
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
"La rivedo continuamente, come in un disco rotto, ma è che si ferma a Messina. Dite che è grave?"

Si che è grave perchè non mi sono mai sentito così orgoglioso d'esere l'armatore di un'alpa 42 come nei giorni che sognavo seguendoti in regata...tu eri li con la tua barca e ci hai fatto sognare , ci hai regalato attimi indimenticabili...
pertanto
ti segnalo una interessante regata dove potresti partecipare :

http://www.aegeanrally.gr/indexeng.htm
Inoltre ogni anno il percorso cambia,tranne per il posto di partenza e l'arrivo che sono sempre gli stessi tutti gli anni.
Di solito è una regata con diversi scali nelle isole dell'Egeo e
partecipano anche barche da crociera come HR, Najad assieme a barche più perfomanti di nuova generazione.
buon S&S
 
     
 
 
25 Novembre 2010 - 18:08
#14
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
 
Danilo
Voglio ringraziarti per l'interesse e la passione che traspare chiaramente dai tuoi messaggi nel forum, che hai messo nel seguire le vicende della RMSR e di Zizanie. Penso che avrai capito che per me si è trattato di un epilogo amaro, alla luce di quelle che erano le nostre potenzialità effettive, allo sforzo che per vari aspetti comporta la partecipazione ad una RMSR, ma soprattutto per altro, di cui mi dai spunto di parlare.
Partiamo dalle potenzialità per molti inaspettate di Zizanie, (abbiamo, da Malta ma non solo ricevuto telefonate e sms dove ci invitavano a spegnere il motore) sorprendenti ovviamente, solo se non si dimentica che le nostre barche sono state progettate nel 69, con altri regolamenti di stazza e da architetti che a differenza di oggi avevano in considerazione la sicurezza e non solo prestazioni e costi. (a tal proposito sarebbe utile pubblicare sul sito le conclusioni cui sono arrivate le commissioni riunite sul "FASTNET" del 79 di cui Olin Stephens era membro o presidente della commissione americana, ma questo lo deciderà ovviamente Matteo) Comunque non sorprendenti per me, che ho passato l'inverno a progettare e costruire il bompresso prendendo solo spunto dal progetto originale che prevedeva una delfiniera sulla quale disegnavano un nuovo piano velico. Ciò a seguito di una segnalazione di Matteo che mi informava circa l'esistenza di piani velici più aggiornati del mio che era il primo, che aveva trovato negli archivi della S&S a New York. (sembra piuttosto accreditato da quelle parti) Conseguentemente con i velai della GAD SAILMAKERS, che ringrazio per il loro lavoro, in particolare Alessandro e Giorgio, riformai tutto il piano velico e un po tutta l'attrezzatura di coperta, senza mai avere l' aiuto di nessuno che non fosse una pacca sulla spalla e tante belle dichiarazioni Ricordo di essere uscito in mare da solo per testare il nuovo piano velico per individuare i punti di scotta, gli stroppi di mura, i barbers ed altro nelle varie configurazioni ed andature, nessuno disposto, e questo è il vero cruccio a cui alludevo, a fare altro che a sedersi a tavole già imbandite senza neanche dover poi sparecchiare, nessuno per lavorare sul rating, insomma tutto da solo, con la sola comprensione ed il poco aiuto che mi ha potuto dare il mio amico Fausto vivendo a La Spezia. Ma questo quadro mi viene chiaro solo adesso.
Veniamo alla regata.
Dopo il briefig al club, ed una verifica alle tavole di marea, fu subito chiaro che la regata avrebbe avuto 2 punti chiave, il primo allo stretto di Messina, l'altro al capo nord-ovest della Sicilia, alle Egadi per intenderci. Avremmo dovuto passare lo stretto tra le 19 e le 24 del giorno successivo, domenica 24 ottobre, per passare con il favore della corrente. Un ritardo, anche piccolo, ci avrebbe messo la corrente contro facendoci perdere molte ore, e avremmo preso il Ponente sul muso nella tratta verso Trapani. Ponente che, ma sarebbe più esatto parlare di rinforzo di Ponente, previsto per martedì avremmo avuto come traverso nella tratta verso Pantelleria se fosse arrivato quando avessimo superato la 2° porta. In seguito avrebbe rinforzato fino a 40 nodi girando a Maestrale, ma lo avremmo avuto come lasco... mare e vento, ma tutto ok. Fausto suggerì di tenere l'asimmetrico, che murato sul bompresso stava facendo meraviglie, con non più 12/13 nodi al traverso, meno, se si fosse orzato un pò, concordandai con lui. Raccomandai di non farsi prendere la mano, di non strafare che questa gare si vincono anche non rompendo, di evitare protagonismi o prolassamenti in stile crociera, (non ci facemmo mancare ne l'uno ne l'altro) perché sapevo delle nuove potenzialità acquisite di Zizanie. Purtroppo non sapevo (o facevo finta di non saperlo) dell'importanza di un'equipaggio coeso. Passammo il primo ostacolo, la porta di Messina, in modo strepitoso recuperando molte posizioni nella tratta da Capopassero a Messina, dopo un giorno e mezzo di navigazione il primo ostacolo era superato, prua su Stromboli tutto ok. Rincorsa su Tangaroa e Esmeralda, dopo poche miglia sono dietro, anche se a dire il vero sembravano legate con l'elastico. Monomotapa e Three Sisters sono poche miglia avanti, tutte 4° classe e allungano leggermente, ma hanno ratings decisamente più punitivi del nostro, li vedo tutti sul visore dell AIS che sul pannello del carteggio (da poco obbligatorio per le ISAF 2° cat.)stando sdraiato in dinette; devo dormire... difficile. Si alza un po di mare e pioggia, sento l'asimmetrico sbattere un pò, poi uno colpo forte, l'albero scuote tutta la barca, urla in coperta, salto fuori, è il panico l'asi è in acqua con la penna strappata poi scopriremo che anche il meolo è strappato per tutta la lunghezza, mi dicono di un pasticcio del timoniere che se l'è fatta orzare sotto raffica, lui dice che ha pasticciato per via della nave che incrociavamo... non ci credo, più verosimilmente andava tolto prima ma lasciamo stare. Sta di fatto che mi ero raccomandato di non strafare, ed invece...
Proviamo col simmetrico, ma non ci sta, genoa1 fino a Stromboli, ma perdiamo il contatto, morale sotto i tacchi, urla e qualche lite a bordo, ma non posso seguire, non sto in piedi dal sonno, dormo. Nella tratta verso le Egadi
soffriamo molto, siamo nella nostra peggiore andatura, io e Fausto ci mettiamo a riparare l'asi, abbiamo tutto l'occorrente, ma il danno è notevole e non potrà essere usato che per ariette molto leggere. Bolina stretta, poca aria e mare contro un po morto che arriva dai vari 7-8 di Sardegna e Liguria e dintorni; ad ogni onda che arriva Zizanie col suo peso ci si lancia contro fermandosi, riprendendo lentamente fino alla successiva onda. Andatura difficile, ma è l'unica possibile Qualcuno con più esperienza di me suggerisce il bordo "mure a dritta" per non avere mare sul muso. Non mi piace... non mi convince, meglio l'altro, c'è poca aria rischiamo di impantanarci a Palermo, un errore adesso sarebbe irrecuperabile, insisto per Ustica, ma alla fine mi convincono. Ok, Palermo, ricordo di aver addirittura di avere ringraziato un cargo turco dopo avergli chiesto di manovrare, benché fosse in vista del porto di Palermo per non costringerci cambiare mura. Un suicidio annunciato, eravamo nel pantano, bordi piatti, solo per governare, falliamo la seconda e cruciale porta. Arriva il rinforzo di Ponente, Favignana, gira a Maestrale, rinforza, navighiamo tra gli 8,5 e 9 nodi, per un'attimo scendendo dalle onde superiamo i 14 nodi, ma ormai la frittata era fatta. Nonostante la veloce corsa verso Pantelleria mi sembra di arrancare, fine del sogno, il divario tra noi e le barche di testa è ormai incolmabile. nel doppiare Pantelleria ci chiama Luca, il navigatore di PITA MAHA, il tirato 41 piedi "Montefusco" con ottime ambizioni di classifica. Ci vede con l'AIS, anche noi, ci fa i complimenti e fa il tifo per noi, soprattutto adesso che si sono ritirati. (scherzo, ovviamente non avremmo mai potuto insidiarli) Si sono dovuti rifugiare nel marina di Pantelleria, e l'autorità portuale gli impedisce di ripartire per avverse condimeteo, fine del sogno anche per loro. Il restante tratto di regata, non merita menzione, dopo Lampedusa, bolina con yankee e trinchetta mure a sinistra fino a Gozo, dove passando nel canale che crea con Malta, con un debole traverso, issiamo l'asimmetrico, ufficialmente per testare la riparazione, ma sappiamo che è una bandiera di resa.
Tagliamo la finish-line tra la sede del circolo sulla destra e l'Excelsior sul lato opposto che ci ha ospitato, alle 23 di giovedì 28 ottobre. Molti del circolo che hanno fatto il tifo per noi sono sul pontile ad applaudirci, ovviamente per consolarci, carini. Poi ci diranno di avere anche creduto al colpaccio, almeno fino a Messina Il resto passa tra party al circolo e premiazione presso il saone dei "KNIGHTS OF S. JOHN" (Cavalieri di Malta). E' questo l'aspetto mondano che lo sponsor esige. Va bene, un po di buone maniere non hanno mai ucciso nessuno.
Ci rimaneva solo di ritornare a casa per rigovernare una barca mal ridotta, e facile profeta, mi ritrovai solo con Fausto.
Avevo chiesto al mio equipaggio, canticchiando la nota canzone di Vasco Rossi, un risultato che desse significato a questa storia, per poterla continuare, sapevano che mi stavo giocando il ritorno alla RMSR, che per me e Zizanie non ci sarebbe stata una quarta prova senza aver conseguito un risultato apprezzabile. So di essere stato io a fallire l'obbiettivo, e che non ero riuscito a portare un'equipaggio motivato, ne coeso, ma se avessi saputo fare bene il mio ruolo, con più convinzione, ce l'avrei potuta fare lo stesso.
Dopo tre RMSR, anche in considerazione dell'inevitabile coinvolgimento della famigliia nel pagare il conto di questa lunga vicenda maltese, che ha preso motore dal sogno di riportare in auge alla RMSR Zizanie, 36 anni dopo il suo esordio con la vittoria di classe; termino qui.
Leggere l'annuncio che ho pubblicato sul nostro forum dove invitavo altri colleghi a gettarsi nella mischia maltese, con proprie $&$ o con Zizanie, saggiamente lasciato cadere; adesso mi appare ingenuo se non patetico.
No non è questa la vela che sognavo, e penso proprio che rispolvererò il mio vecchio rollafiocco e il G2 roller da 6 once
in quanto alla regata dell'Egeo, se accettano tranquille nonnette col rollafiocco ed un tranquillo equipaggio familiare... se ne può parlare.
Un caloroso saluto

Buon $&$ a tutti
Zizanie 25 nov 2010
 
     
 
 
26 Novembre 2010 - 13:23
#15
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Grazie Bruno dell'interessante racconto, a proposito nel servizio della RMSR su yacht & sail per alcuni secondi c'è un primo piano di Zizanie al momento della partenza.
 
     
 
 
26 Novembre 2010 - 16:00
#16
 
  zizanie Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 26
 
 
Ciao Matteo, cos'è yacht & sail? saluti
zizanie
 
     
 
 
26 Novembre 2010 - 16:02
#17
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
Ciao Bruno,

Y&S e' una rivista del gruppo Rizzoli (mi pare sia Rizzoli)

Matteo
 
     
 
 
26 Novembre 2010 - 19:41
#18
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Mi riferivo al canale (430) di SKY.
comunque c'è anche la rivista Y&S.
saluti eros
 
     
 
 
26 Novembre 2010 - 20:06
#19
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
Ops, scusa, non ho l'abbonamento alla TV satellite, quindi non prendo Y&S, mi spiace.

Hanno fatto qualche servizio interessante (leggi: si parla di S&S!)?

Buon S&S!

Matteo
 
     
 
 
27 Novembre 2010 - 19:29
#20
 
  eros Registrato il: 15 Dicembre 2009
Posts: 26
 
 
Su Y&S ci sono presentazioni di barche a vela, motoscafi, gommoni, programmi di subaquea, surf, certe regate, qualche avventura in barca a vela(poche), documentari su ipotetici posti per andare in crociera e spiagge sexi con le conigliette di play-boy.

Programmi interessanti tipo S&S mai visti,
potrebbe essere una proposta da fare come club S&S.
buon S&S
 
     
 
 
27 Novembre 2010 - 20:39
#21
 
  matteosalamon Registrato il: 30 Novembre 2009
Posts: 67
 
 
Salvo che abbiano cambiato politica aziendale temo facciano solo programmi "sponsorizzati"

Lo scorso anno li avevo contattati per sapere se avessero avuto piacere a venire all'Elba per il S&S Swan Rendez-vous. Per tutta risposta mi hanno mandato un preventivo. Ti garantisco che con quello che chiedevano io gestisco tutte le necessita' del Rendez-vous. Non mi sono neppure preso la briga di rispondere...

Buon S&S!

Matteo
 
     
 
 
 
1 . 
 
Argomenti : 61 Posts : 247 Iscritti: 106 Online: 0